L'Audace Bonelli

La mostra, medaglia del Presidente della Repubblica, si intitola L'Audace Bonelli, curata da Napoli Comicon (quelli del festival del fumetto di Napoli) e da Glauco Guardigli (della Bonelli Editore) inaugurata nel 2010 al PAN (Palazzo delle Arti) di Napoli, poi nel 2011 esposta a Palazzo Guinigi a Lucca (durante Lucca Comics). Nel 2012 è stata esposta a Brindisi e infine a Pontecagnano (SA), e ora a Trieste (dal 2 dicembre 2012 al 3 marzo 2013 - inaugurazione sabato 1 dicembre 2012 alle ore 18 - al Salone degli Incanti).
 
 
Si tratta di una collettiva di autori della Bonelli con tavole originali (circa 250 pezzi, alcuni davvero rari). Ci saranno anche storie presentate in anteprima (come la mia).
Poi una vasta collezione di albi sia italiani d'antiquariato che esteri, statuine, memorabilia (ci sono anche la macchina per scrivere originale di Gianluigi Bonelli e pagine di sceneggiature di Sergio e Gianluigi con schizzi fatti da loro).

Orphea #04

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Orphea #03

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Inaugurazione a Milano

Condivido con voi le foto di Milano, della mostra dedicata a Diabolik al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia che resta aperta fino al 21 Novembre.

Zagor

©SergioBonelli Editore - ©EmanueleBarison

CINQUANT’ANNI VISSUTI DIABOLIKAMENTE


©Astorina2012
La Casa Editrice Astorina presenta la mostra

CINQUANT’ANNI VISSUTI DIABOLIKAMENTE
con il patrocinio del Comune di Milano
1021 Novembre 2012 
INGRESSO GRATUITO



 
DOVE: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci - Padiglione Olona – Via Olona, 6 - Milano
QUANDO: da sabato 10 Novembre a mercoledì 21 Novembre 2012
ORARI: dalle 10 alle 19 (orario continuato). Giorno di chiusura: Lunedì

A cura di Mario Gomboli, con la collaborazione di Licia Ferraresi, Andrea Pasini, Alessandra Mangalaviti e il contributo di Gianni Bono, Dario Paolillo e Claudio Acquistapace. Progetto dell’arch. Folco Orlandini, realizzazione e allestimento WWStand. Modellini tridimensionali di Franco Nodo.


“Cinquant’anni vissuti diabolikamente” è il titolo della grande mostra, patrocinata dal Comune di Milano, che verrà ospitata dal 10 al 21 Novembre 2012 – in concomitanza con il 50° anniversario di nascita di Diabolik – presso il padiglione Olona del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.
In realtà una sorta di “diaboliko museo” itinerante, che ha già toccato numerose tappe italiane con grande partecipazione di pubblico e che arriva – in versione aggiornata e arricchita – a Milano, la città che ha dato i natali alla Casa Editrice Astorina e che ancora oggi ne ospita la redazione proprio nel mese in cui Diabolik compie cinquant’anni.
Nemmeno la scelta della location è casuale: la tecnologia e l’innovazione, unite alla creatività, sono da sempre presenti negli albi del Re del Terrore: l’ideazione di colpi apparentemente impossibili, la costruzione di marchingegnie apparecchiature futuristiche, le fughe rocambolesche per sfuggire agli agguati dell’implacabile Ispettore Ginko, caratterizzano da sempre le avventure di Diabolik.
La mostra si articola attraverso 22 teche – divise per temi – contenenti scritti, tavole, oggetti e diabolike memorabilia che permettono di approfondire i molteplici aspettidel mondo di Diabolik.
Sono per la prima volta esposti al pubblico numerosi cimeli di grande interesse per gli appassionati del fumetto e i semplici curiosi: le tavole originali dei primi numeri, una copia dell’introvabile e preziosissimo numero 1 del 1962, rari gadget d’epoca, pagine di sceneggiatura uscite dalla macchina per scrivere di Angela Giussani.
Di notevole importanza la parte multimediale della mostra: alcuni monitor mostrano ai visitatori filmati d’epoca, gallerie d’immagini, il trailer del film “Diabolik” del 1968 girato da Mario Bava… e sono solo esempi della ricca documentazione proposta.
Sono inoltre disponibili tre totem interattivi per permettere al pubblico di “sfogliare” elettronicamente il primo numero di Diabolik e di interrogare la banca dati della redazione alla ricerca di curiosità, di episodi o nomi apparsi nei quasi 800 albi pubblicati fino ad oggi.
Infine un maxi schermo proietta il documentario “Le Sorelle Diabolike”, prodotto da Michele Bongiorno e dedicato all’appassionante vita di Angela e Luciana Giussani.
Particolare attenzione è poi dedicata alla Jaguar E-type coupé del ’61, da sempre compagna d’avventure di Diabolik. Oltre all’auto vera, impeccabilmente restaurata per l’occasione, una serie di bacheche ospita modelli in scala della stessa realizzati da Franco Nodo e modificati per mostrare tridimensionalmente alcuni dei più spettacolari trucchi messi in opera dal Re del Terrore durante i suoi cinquant’anni di ininterrotte fughe.
Per tutto il periodo della mostra, all’interno del bookshop del Museo sarà presente uno spazio dedicato a gadget e volumi realativi al Re del Terrore.
In occasione della tappa milanese di “Cinquant’anni vissuti diabolikamente” verrà presentato, in anteprima assoluta, il trailer della serie televisiva in 13 episodi dedicata a Diabolik, prodotta da Sky Cinema, attualmente in lavorazione.


Testi tratti da http://www.diabolik.it/eventi.asp

Zagor a Lucca

Da sinistra: Gallieno Ferri, il creatore grafico di Zagor - Moreno Burattini, direttore della testata e sceneggiatore - Emanuele Barison, disegnatore.

Convegno su Zagor a Lucca

Litografia di Diabolik ed. limitata

Grazie a tutti per essere venuti a Lucca nei giorni scorsi!
Ecco la litografia a tiratura limitata firmata e distribuita a tutti i fan di Diabolik.

Diabolik©Astorina srl



Lucca Comics 2012

©Astorina2012
Venite a trovarmi al Lucca Comics, dal 1 al 4 novembre! Vi aspetto!

La nuova star del rock


CLICK SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE
©Emanuele Barison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Padre Marco - colore #05

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
Colore di Francesco Bisaro 

Padre Marco - colore #04

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
Colore di Francesco Bisaro 

Padre Marco - colore #03

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
Colore di Francesco Bisaro 

Padre Marco - colore #02

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
Colore di Francesco Bisaro 

Padre Marco - colore #01

Ecco la prima tavola a colori! Se volete vedere i disegni a matita, click QUI

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
Colore di Francesco Bisaro

Orphea #02

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Orphea #01

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

La Battaglia di Lepanto

Tavole tratte dal fumetto su Padre Marco D'Aviano.
Qui si vedono alcune scene della Battaglia di Lepanto.

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

La serie tv di Diabolik
















Dopo mesi di voci e illazioni finalmente c’è l’annuncio ufficiale: sarà Sky Cinema a mettere in cantiere la serie tratta dal fumetto cult Diabolik.
Per la prima volta, il personaggio creato dalle sorelle Angela e Luciana Giussani, che proprio quest’anno compie 50 anni, vivrà in carne ed ossa sul piccolo schermo, dopo un unico film del 1968, diretto da Mario Bava. I 13 episodi saranno fedeli alla linea tracciata dalle due autrici e ricreeranno un immaginario senza tempo che, ancora oggi, conquista 400mila lettori al mese ed ha all’attivo circa 800 pubblicazioni con storie originali.
La serie (13 episodi da 50') farà calare lo spettatore nel mondo di Diabolik, un mondo sospeso nel tempo. Un mondo di luci ed ombre, di avidità e onore, di piani geniali, fughe spettacolari, colpi di scena e sofisticate tecnologie a servizio del crimine.

Fonte http://www.kataweb.it/tvzap/2012/04/19/otto-volti-per-un-diabolik-il-casting-virtuale-419311/

Batgnam - Fiorito

Non ho potuto farne a meno!!
Andate a fare "mi piace" sulla pagina facebook "Mollica istantanee"!

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Tg1 DoReCiakGulp del 22 settembre 2012

video

Ecco un estratto del magnifico DoReCiakGulp di Vincenzo Mollica del 22 settembre.
Se vi siete persi l'appuntamento televisivo, potete rimediare cliccando QUI dove c'è la puntata completa.

Vinodentro



Regia: Ferdinando Vicentini Orgnani.
Cast: Vincenzo Amato, Giovanna Mezzogiorno, Pietro Sermonti, Lambert Wilson, Daniela Virgilio, Erika Blanc e Gioele Dix. 
Fotografia: Dante Spinotti. 
Musiche originali: Paolo Fresu.

Può un vino cambiare il corso di una vita? È quello che succede al protagonista di Vinodentro, il film ispirato all'omonimo libro di Fabio Marcotto che sul grande schermo arriverà nel 2013 per la regia di Ferdinando Vicentini Orgnani (nella foto di apertura insieme a Giovanna Mezzogiorno), già regista di Ilaria Alpi-Il più crudele dei giorni.

In anteprima ecco i disegni dello storyboard appena realizzati dal fumettista Emanuele Barison (disegnatore anche di Diabolik) con cui sono anticipate alcune delle scene clou che verranno girate durante la prossima vendemmia.


 Copyright Emanuele Barison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Testo di Loredana Sottile - 04/05/2012

Kriminology

Condivido ora tre disegni dell'amica kriminologa Roberta Bruzzone. Sto leggendo il suo ultimo libro "chi è l'assassino?"... Brrrrividi!
COWGIRL - ©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

KILLER - ©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione
PANTERA - ©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione

Varsavia recensione

L'incredibile avventura di Varsavia e degli Ein-St-Ein è arrivata alla prima tappa!
Ricordate che ve ne avevo parlato a fine gennaio (qui il video)?
L'olandese che si è preso carico della re-incisione, mi ha mandato le prime copie e presto Varsavia sarà disponibile anche in vari shop on line! Vi darò i link appena li ho!

Intanto condivido con voi una recensione, apparsa in inglese su Clone Records, (ci sono anche le tracce in streaming)
Varsavia racconta una storia poetica della città polacca nelle sue giornate fredde. Con la voce maliconica di Emanuele Barison e la bellissima composizione di Paolo Piuzzi, questa traccia conduce l'ascoltatore in una favola sentimentale.
Sono incluse inoltre una 'versione nastro' e 'Wasraw' il brano tratto dalla rara compilation in cassetta, introvabile dal 1985.
Edizione limitata a 250 copie ri-masterizzati in vinile bianco.
Un'altra recensione è disponibile su Igloo Magazine


Non solo lavoro

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione.

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione.

©EmanueleBarison - Vietato ogni tipo di riproduzione.

Potrebbe interessarti anche