TREVISO COMIC BOOK FESTIVAL

Mostra mercato di libri, fumetti e illustrazioni a Treviso. 
25 e 26 Settembre 2010.
Carnet: immagini che raccontano viaggi cioè il tema del “viaggio raccontato”, asse portante dell’edizione 2010. A Treviso non poteva allora mancare una “vetrina” sull’arte del “carnet de voyage”, che vede illustratori, fumettisti o semplici appassionati viaggiare muniti di taccuino, realizzando dei veri e propri racconti illustrati di viaggio, regalando emozioni, suggestioni e, perché no, suggerimenti. “Carnet de Voyage” è allora il titolo della mostra che esporrà i migliori carnettisti italiani ed europei: lavori provenienti dalla Biennale del Carnet di Voyage di Clermont Ferrand (Francia) e dal collettivo Urban Sketchers Italy. Una mostra prestigiosa, ospitata negli Spazi Bomben di Fondazione Benetton, tanto che gli stessi direttori della biennale francese saranno presenti alla vernice. In mostra veri maestri nazionali e internazionali come Giovanni Cocco, Giancarlo Iliprandi, Simo Capecchi, lo spagnolo Freekhand, il francese Lapin e molti altri.



Testo in parte tratto da http://www.trevisocomicbookfestival.it/index.php

EVA KANT

La donna che tutti gli uomini vorrebbero avere.
Diabolik©Astorina Srl - Ogni tipo di riproduzione è vietata

DIABOLIK

Finalmente mi decido a pubblicare qualcosa del mio alter-ego Diabolik. Non servono commenti.

 
Pastelli ad olio su cartoncino nero - 21x30 ©EmanueleBarison
Diabolik©Astorina Srl - Ogni tipo di riproduzione è vietata
Diabolik©Astorina Srl - Ogni tipo di riproduzione è vietata
Diabolik©Astorina Srl - Ogni tipo di riproduzione è vietata

COWBOYS & INDIANS

Sono stato ispirato dal libro di Joseph O'Connor, che non ho ancora letto. L'ho visto spuntare fuori dalla borsa della mia "aiutante tecnologica" e... Bum! Idea! Lei mi vede interessato e mi snocciola una sintetica trama:

Eddie Virago, giovane punk chitarrista egocentrico, lascia Dublino 
convinto della sua bravura musicale e va in cerca di successo a Londra, dove 
conosce vari personaggi e incontra varie ragazze... 

Ascolto deluso (mi aspettavo roba western), ma comunque interessato (dopo tutto si parla di musica, altra mia grande passione). E così, non me ne voglia il vecchio O'Connor, uso il suo titolo per un post western, fatto di ritratti e situazioni di Cowboys e Indiani.

Olio su cartoncino vegetale 22x30cm ©EmanueleBarison
Olio su cartoncino vegetale 30x20cm ©EmanueleBarison
Olio su cartonicino vegetale - a sinistra 42x30cm, a destra 30x22cm ©EmanueleBarison
Olio su cartoncino vegetale 22x30cm ©EmanueleBarison

QUESTO E' UN LAVORO FATTO CON I PIEDI!!!

Si, lo ammetto! Una volta mi è capitato di lavorare con i piedi...
Per fortuna che ero nel posto giusto!

Magic Geox N°1 ©EmanueleBarison - Geox Spa
Magic Geox N°2 ©EmanueleBarison - Geox Spa
Magic Geox N°3 ©EmanueleBarison - Geox Spa

Click sulle immagini per ingrandirle.

ROCKSTALGHIA... canaglia!



video
Titolo: Rockstalghia
Regista: Emanuele Barison, Romeo Toffanetti 
Attori: Mara Carpi, Angela Ciliberti, Gerolamo Fancellu, Federico Scridel, Alberto Torquati, Alessandro Vivoda  
Produttore: DNA
Genere: Documentario
Anno di produzione: 2007
Durata: 81' 
Trama: In una serata come tante di una città come tante si ritrovano casualmente dopo vent'anni tre amici appartenuti in passato ad una punk-band "A Band Apart" che suonava negli anni '80 in quello strano calderone musicale che è stato il "Great Complotto" di Pordenone.
Il pretesto dell'incontro è il funerale della nonna di uno dei protagonisti partito anni prima per l'Inghilterra dopo lo scioglimento della band.
alcuni fotogrammi del film

L'incontro scaturito dal caso è l'innesco per una serie di ricordi che intrecciano passato e presente lungo l'arco di un'intera notte dove ieri e oggi si fondono e confondono continuamente riportando indietro il tempo fino all'ora fatidica che per tutti segna la fine dell'età del gioco e l'ingresso nell'età adulta.

Rassegna stampa "rockstalgica"


 
Click sulle immagini per ingrandirle.

WORK IN PROGRESS

Grandi lavori, grandi? Non fraintende il termine... Non intendo importanti o grandiosi!!!  
Sob! Non so neanch'io che intendo, bah dai, ricomincio!

Lavori... e lavoratori!
Vi posto così alcune foto scattate in studio da me, con le persone che per molte ore alla settimana hanno a che fare con me e con i miei schizzi.
Perplessità e sorrisi, espressioni enigmatiche e, altre volte, anche troppo eloquenti, che in un solo secondo mi fan capire se quel che ho fatto (e faccio) ha senso! Non sono tutti qua e mi scuso da subito con chi manca. Il fatto di non mettere tutti, da parte mia, non coincide con il fatto che il lavoro di chi manca, non sia importante o lo sia meno, ma non posso certo svelare tutti i miei assi nella manica in una sola volta! Altrimenti che mi resta da dire?!

1989-2009 - 20 anni di diritti dell'infanzia

Ventennale della Convenzione di New York sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.
Mostra di fotografie e disegni.
Chiara e Marco - ©EmanueleBarison

Udine 3-28 settembre Chiesa Sant'Antonio Abate
Gorizia 4-18 ottobre Galleria Dora Bassi 
Pordenone 8-20 novembre Ex Cinema Garibaldi
Chiara, Marco e Quasar - ©EmanueleBarison
©EmanueleBarison
Click sulle immagini per ingrandirle.

TIPO WESTERN

Molti ormai lo sanno, molti altri ancora no: il mio genere preferito è il Western. Il "vecchio West", territorio di frontiera fino a quasi tutto l'800, selvaggio, inesplorato, luogo di rivalità tra selvaggi e civilizzati, dove i veri valori ancora contano. Il genere western in Italia ha avuto molta risonanza, per esempio al cinema con gli Spaghetti-western, nei fumetti, tra gli altri, con Tex Willer e Zagor, ma prima ancora nell'opera lirica con La fanciulla del West di Puccini del 1910.

I fumetti western cominciarono ad affacciarsi sul mercato verso la fine degli anni quaranta e spesso riproponevano i più famosi personaggi cinematografici quali Roy Rogers, Gene Autry, Monte Hale, Tom Mix, Rocky Lane, Charles Starrett e Tim Holt... miei amici per la pelle fin da quando ho imparato a leggere!
Anche Cinghio Setola è stato un indiano
Mi diverte sempre un sacco disegnare tavole piene di cowboy e indiani e splendide vergini dalla chioma corvina. Mi affascinano la cultura e le avventure, gli assalti alla diligenza e le incursioni notturne, le leggende e i fatti storici, il senso di giustizia e di lealtà. Il western è un genere che include tanti diversi generi!

(alcune informazioni sono tratte da Wikipedia)

Potrebbe interessarti anche